Zermatt, Svizzera alpina

di
Carrozza al trotto sulla Bahnhofstrasse, Zermatt © Jordan Lessona

Carrozza al trotto sulla Bahnhofstrasse, Zermatt © Jordan Lessona

Lungo la Bahnhofstrasse, la carrozza al trotto riempie l’aria frizzante col suo scampanellio: un suono allegro che attraversa, mentre l’attraverso, la via principale di Zermatt – il villaggio svizzero alle pendici del Cervino.

Mi basta alzare lo sguardo dai tanti locali, bar, ristoranti, club e negozi, ed eccola lì di fronte a me: nella sua maestà illuminata dal sole, la montagna più fotografata al mondo allunga la propria ombra piramidale tra le case del paese strette a sé.

Oltre a quelle moderne, ci sono trenta costruzioni in legno: risalgono al XVI-XVIII secolo, sono il nucleo storico di Zermatt e testimoni fedeli dello stile architettonico walser dell’Alto Vallese.

Una delle fontane di Zermatt © Jordan Lessona

Una delle fontane di Zermatt © Jordan Lessona

Rendono unico questo luogo a 1620 sul livello del mare, chiuso al traffico dal 1961, dove la gente cammina serena attenta solo alle carrozze al trotto. Ne ho viste tante “parcheggiate” sul piazzale della stazione ferroviaria.

I suoi binari salgono la valle, e da Visp portano a Zermatt i viaggiatori. Se sono fortunati, vedono il Glacier Express: il treno rapido più lento al mondo parte da qui, e in sette ore attraversa alcune delle zone caratteristiche della Svizzera.

Mentre continuo il mio viaggio in paese, incontro monumenti e fontane scolpite in ricordo di scalatori e guide del posto: sono un tributo sincero a chi ha contribuito con la propria vita a fare di questo luogo una delle località alpine più famose.

Alla loro storia e all’impossibile vittoriosa prima scalata del Cervino di Edward Whymper nel 1865 è dedicato lo Zermatlantis: nel museo di Zermatt si scopre il vivere antico e originale del luogo e la flora e la fauna che lo circondano.

Come le chiese e le cappelle, tra cui quella famosa di Bernardo d’Aosta che caratterizzano il paese e i suoi dintorni. Dintorni unici con un comprensorio sciistico da 54 impianti di risalita e skilift e 360 chilometri di piste.

Per scoprire il paesaggio circostante a ritmo lento e con vedute uniche, ci sono le carrozze della Ferrovia del Gornergrat. Questa linea a trazione elettrica, a scartamento metrico e a cremagliera collega Zermatt al Gornergrat nella regione del Monte Rosa.

È lì, che dopo aver ridisceso la Bahnhofstrasse, e aver sentito lo scampanellio delle carrozze al trotto sulla via principale del paese sto andando: lì dove la seconda ferrovia più alta d’Europa regala l’infinito.

Per approfondire:
Wikipedia

I commenti all'articolo "Zermatt, Svizzera alpina"

Scrivi il tuo commento tramite

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...