Museo svizzero della macchina fotografica, a Vevey il tempo è in mostra

di
Museo svizzero della fotografia © Jordan Lessona

Museo svizzero della fotografia © Jordan Lessona

Immagini che fissano il tempo, e l’attraversano: memoria viva di un attimo diventato infinito grazie agli apparecchi che lo hanno reso possibile. Quelli che, dalle origini sino a oggi, vengono raccontati al museo svizzero della macchina fotografica di Vevey.

Fondata nel 1971 da Claude-Henry Forney e aperta al pubblico nel 1979, la struttura museale che raccoglie centinaia di macchine fotografiche ebbe la sua prima sede in un appartamento in Grande Place 5 di questa amena cittadina specchiata nel lago di Ginevra.

Angusto e insufficiente per accogliere tutto il materiale, lo spazio venne abbandonato nel 1989. Fu allora che il museo svizzero della macchina fotografica venne spostato in un edificio del 18 XVIII secolo in Ruelle des Anciens-Fossés.

Vecchio apparecchio al museo svizzero della fotografia © Jordan Lessona

Vecchio apparecchio al museo svizzero della fotografia © Jordan Lessona

Restaurata da H. Fovanna, con gli interni progettati dal decoratore S. Tcherdyne, la nuova sede garantiva una migliore disposizione della collezione. E grazie al vecchio passaggio sotterraneo legato a un edificio sulla Grande Place era possibile ampliare la struttura.

Esattamente ciò che successe nel 2001 sotto la supervisione dell’architetto Joël Brönnimann. Da allora, sui 500 metri quadrati dell’edificio, migliaia di persone hanno potuto vedere la collezione del museo svizzero della macchina fotografica.

Un unicum che spazia dalla camera oscura e altre lanterne magiche sino all’apparecchio digitale. Oltre a esemplari curiosi e particolari si possono ammirare anche le prime riprese e conoscere la storia di alcuni inventori che hanno segnato la fotografia.

Oltre all’esposizione permanente, la sede è spesso casa di esibizioni temporanee: anche loro servono a far vivere una passione. I giochi, i testi e le installazioni particolari presenti servono invece per avvicinare i giovani all’arte della fotografia.

In fondo l’obiettivo del museo svizzero della macchina fotografica è proprio questo: preservare la memoria delle opere e le tecniche in ogni campo di applicazione conservando sia gli apparecchi, sia i loro prodotti per rendere infinito un attimo.

Per approfondire:
Sito del Museo svizzero della macchina fotografica di Vevey

I commenti all'articolo "Museo svizzero della macchina fotografica, a Vevey il tempo è in mostra"

Scrivi il tuo commento tramite

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...