Murren, Svizzera senza traffico

di
Scorcio di Murren e delle montagne, Svizzera © Jordan Lessona

Scorcio di Murren e delle montagne, Svizzera © Jordan Lessona

Dal villaggio di Murren, il mio sguardo attraversa l’aria trasparente del cielo svizzero. E si ferma là, di fronte alla catena della Jungfrau e ai monti Eiger e Mönch. Uno scenario unico che si gode da questo paese, il più alto del cantone Berna a essere abitato tutto l’anno.

La piccola frazione si trova su una terrazza naturale in cima a uno strapiombo di ottocento cinquanta metri. Di sotto c’è il comune di Lauterbrunnen cui appartiene e cui è legato da una funivia: instancabile porta ogni giorno merci e passeggeri. Come l’altra di Stechelberg.

Murren, infatti, è chiuso al traffico. Una chiusura che ne preserva la qualità della vita e la storia: basta camminare per le stradine costeggiate di fiori colorati e statue di nanetti per ammirare le abitazioni in legno tipiche dell’architettura walser.

Al loro interno vivono solo 450 abitanti ma il villaggio è in grado di accogliere oltre duemila persone: è una località turistica rinomata e super attrezzata per ogni stagione dell’anno.

Murren ha un centro sportivo provvisto di Palestra, Piscina, centro benessere, pista di pattinaggio, pista per Curling, campo di Squash e in estate minigolf. All’hotel Sportchalet ci sono anche tre campi da tennis.

In inverno, le strade del paese vengono innevate come piste: in questo modo si può viaggiare con gli slittini e gli sciatori di ritorno dal comprensorio sovrastante possono raggiungere le case e gli hotel scivolando sulla neve.

Nella stagione fredda, a Muren si disputa la Inferno-Race: questa prova, la cui prima edizione risale al 1928, comprende sci di fondo, slalom gigante e discesa libera. Si tratta della più lunga gara di sci amatoriale al mondo (15,8 chilometri).

C’è anche la versione estiva: un Triathlon durante cui si attraversa a nuoto il lago di Thun, un tratto in bicicletta e un percorso di corsa fino all’arrivo sullo Schilthorn per un totale di 5500 metri di dislivello.

Per arrivare lassù da Murren, c’è una funivia: cavi tesi nel cielo che portano al Birg e poi al Piz Gloria, dove si trova il famoso ristorante girevole, set del film James Bond Agente 007 – Al servizio segreto di Sua Maestà. Proprio dove sto andando ora.

Per approfondire:
Wikipedia

I commenti all'articolo "Murren, Svizzera senza traffico"

Scrivi il tuo commento tramite

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...